A proposito di Ente Legati Carta-Meloni

16/03/2011

RICHIESTA DI COLLABORAZIONE

Filed under: Uncategorized — ipabcartameloni @ 21:42

IPAB Ente Legati Carta Meloni
c/o Commissario Straordinario
via E. d’Arborea 7
09075 Santulussurgiu

A TUTTE LE ASSOCIAZIONI CULTURALI

Dopo il rinnovato interesse del sindaco alla costituzione della Nuova Fondazione Carta Meloni ONLUS, manifestato nella lettera del 7 dicembre 2010, ho atteso inutilmente un riscontro alla mia proposta rivolta all’amministrazione comunale in data 12 gennaio 2011 di favorire la costituzione di una commissione per la messa a punto del nuovo statuto e dei regolamenti interni, che fosse espressione dell’intero Consiglio Comunale e che avesse al proprio interno i rappresentanti delle categorie indicate nelle originarie tavole di fondazione del vecchio Ente Legati Carta Meloni.
La proposta partiva dall’assunto che lo statuto dell’ente affida all’Amministrazione Comunale ed al Sindaco un’insostituibile ruolo di verifica e di garanzia sulla nomina del consiglio di amministrazione ed era avvalorata dalla considerazione che sarebbe illogico e facilmente censurabile dare l’avvio ad un percorso che porti alla composizione di un nuovo consiglio di amministrazione di una nuova Fondazione senza aver chiarito preventivamente con dette istituzioni (amministrazione e sindaco) il ruolo che intendono svolgere all’interno della costituenda nuova Fondazione. Per coloro che non avessero sufficiente conoscenza delle previsioni statutarie riporto, di seguito, gli articoli dello statuto nei quali questo ruolo viene sancito:
l’art. 2 cita testualmente “ La gestione economica di questo ginnasio, e la nomina del personale insegnante, sono affidate a sette amministratori, tre dei quali saranno eletti dal Consiglio comunale e quattro da un comitato elettorale permanente composto d’individui nati e domiciliati in Santu Lussurgiu”…all’art. 4 si stabilisce invece che “il comitato elettorale permanente per la nomina dei quattro amministratori, di cui sopra, sarà convocato dal Sindaco e presieduto da lui, coll’assistenza del segretario comunale”.L’art. 7 prevede inoltre che… “Al consiglio comunale è data facoltà di eleggere a suoi rappresentanti nell’Amministrazione dell’ente, o membri dello stesso consiglio, od estranei; il comitato elettorale però dovrà sempre scegliere i suoi rappresentanti fra le persone componenti il medesimo, e che non coprono la carica di consiglieri comunali.”
L’Art 8 dice che “Nella tornata di primavera, il consiglio comunale procederà alla revisione della lista del comitato elettorale permanente, sia cancellando i deceduti, o quelli che avessero perduto le qualità volute dall’art. 2, sia aggiungendo quelli che, per qualunque titolo avessero acquistato il diritto ad essere iscritti.”L’art. 10 stabilisce che “Nell’elezione degli amministratori avrà la precedenza il consiglio comunale, il Sindaco nel termine di otto giorni dall’avvenuta nomina, convocherà il comitato permanente, il quale, nelle forme indicate dagli articoli 4 e 5 procederà alla nomina degli altri quattro amministratori”
Preso dunque atto che dall’Amministrazione comunale non è finora giunta alcuna indicazione, cosa peraltro non nuova, nonostante le sollecitazioni per un confronto a tutto campo che come commissario straordinario auspico fin dal lontano 2007 e nonostante l’invito al dialogo rivolto recentemente al Sindaco anche dalle minoranze, in Consiglio Comunale, ho ritenuto opportuno rivolgermi anche alle Associazioni Culturali del paese perché ci si scrolli di dosso questa apatia. Questo appello fa seguito a quello rivolto ai nuovi amministratori comunali con una lettera aperta che chiedeva l’apertura di un dibattito pubblico sulle questioni dell’Ente. Nel rivolgermi anche a Voi sottolineo che non sto chiedendo che venga sostenuta la mia proposta che è sul tavolo da tempo e può essere consultata in qualunque momento visitando il sito https://ipabcartameloni.wordpress.com e che non voglio neppure ostacolare quella eventuale dell’amministrazione comunale, semprecchè esista ed io non ne fossi stato informato ma che rappresento la semplice esigenza di porre fine ad una situazione che è diventata ormai insostenibile. Una gestione commissariale straordinaria non può protrarsi per anni in condizioni di continuo confronto-scontro inconcludente con l’amministrazione comunale. Ci sono norme di legge e disposizioni regolamentari che vanno rispettate e più volte ho ricordato all’amministrazione comunale l’elenco degli adempimenti che per forza di cose vanno messi in attuazione. Succede però sempre che, anche quando sembra si sia raggiunta un’unità d’intenti ed il passo finale stia per essere compiuto, l’interesse dell’amministrazione comunale venga meno, distratto forse da altre questioni, sicuramente urgenti e necessarie e che le problematiche dell’Ente Carta Meloni ricadano nel dimenticatoio per mesi e mesi. Da anni sono sul tavolo dell’amministrazione comunale le mie proposte, apparentemente condivise, per chiudere i contenziosi riguardanti l’area di Pilieri, quelli relativi alle aree di Zagadennaghe, Su Murischeddu e Santu Miale e da alcuni mesi attendo che venga presa una decisione sul nuovo sito dove ubicare la struttura del progetto Fuentes per definire la messa a disposizione dell’area…ma tutto tace… nonostante cresca la preoccupazione che il finanziamento vada perso. L’idea della Commissione ad hoc nasceva proprio dalla constatazione che non si può pretendere che Sindaco ed Assessori abbiano il tempo di occuparsi di tutto e che però, buon senso vuole, quando ci si trova impegolati in una molteplicità di cose da fare, che una parte di queste….vengano semplicemente delegate ad altri. L’invito che vi rivolgo è conseguente a questa considerazione: se dall’interno di ciascun’associazione culturale venisse segnalato il nominativo di una persona disponibile a dare un contributo, di poche ore ogni tanto per un paio di mesi, si potrebbe costituire una sorta di comitato rappresentativo delle varie esigenze dei cittadini lussurgesi ed in qualche modo modernamente rispettoso anche dei requisiti richiesti dai fondatori per essere inseriti nel comitato elettorale permanente per la nomina del consiglio di amministrazione dell’Ente. Questo comitato dovrebbe riunirsi per esaminare le disposizioni di legge vigenti, il regolamento d’attuazione della Legge Regionale 23/2005 sulle IPAB, verificare la fattibilità delle proposte messe a punto, integrare, modificare, correggere quanto finora fatto dal commissario sia riguardo al nuovo statuto della Nuova Fondazione sia in relazione ai nuovi compiti che la stessa dovrebbe svolgere e sia per i criteri di composizione del nuovo consiglio di amministrazione. I risultati finali del lavoro del Comitato andrebbero poi presentati all’amministrazione comunale per le osservazioni del caso e per la segnalazione dei nominativi che, in rappresentanza del comune, andrebbero inseriti nel costituendo nuovo Consiglio di Amministrazione. Sono convinto che tutti i componenti le Associazioni Culturali conoscano in buona misura le vicende dell’Ente Carta Meloni e che la salvaguardia di questo prezioso bene della collettività stia a cuore a tutti, l’impegno richiesto non mi sembra eccessivo ed auspico pertanto una vostra sincera collaborazione.

Cordiali Saluti a tutti Nino Sanna

Santu Lussurgiu 16 marzo 2011

La segnalazione del nominativo incaricato può essere fatta via mail all’indirizzo di posta elettronica gavino.nino@tiscali.it, per posta ordinaria all’indirizzo “Nino Sanna via Eleonora d’Arborea 7 09075 Santu Lussurgiu” , per telefono, chiamando il n° 3492243900.

Annunci
TrackBack URI

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: